Windows 10 come attivare l’account amministratore nascosto

Su Windows 10 ma anche negli altri sistemi operativi predecessori, è possibile attivare l’account di amministratore nascosto. La sua abilitazione è insidiata in alcune funzioni interne al sistema, per garantire una maggiore tutela in termini di sicurezza.

L’abilitazione del noto account Builtin Administrator o conosciuto anche come Super Administrator, porta con sé numerosi vantaggi: l’accesso ad alcune impostazioni per esperti oppure l’accesso illimitato a diverse opzioni con cui poter gestire i file interni.

Una soluzione che va utilizzata e sbloccata solo se realmente sappiamo a quali rischi possiamo andare in contro, molte volte chi sblocca questo account è alla ricerca di modifiche particolare da realizzare sul proprio computer, ma il rischio è certamente quello di avere una macchina sbloccata e in caso di accessi esterni potenzialmente sabotabile da mani poco esperte.

3 Soluzioni per attivare l’account di amministratore nascosto su Windows 10

Le soluzioni per attivare l’account di amministratore nascosto (Super Administrator) su Windows 10 sono essenzialmente tre:

  1. Prompt dei comandi: una volta eseguito l’accesso a quest’ultimo tool, sarà sufficiente copiare e incollare la stringa net user administrator /active:yes, poi premere invio e digitare la voce “exit”. Cliccare nuovamente invio e uscire dal Prompt.
  2. Snapin Criteri di sicurezza locali: per usufruire di questo metodo il primo step è quello di cliccare contemporaneamente i due tasti sulla tastiera: simbolo Windows + R. A questo punto bisognerà seguire le indicazioni:
    All’apertura della finestra con scritto “Esegui” → su “Apri” → incollare secpol.msc e fare clic su “Ok”.
    Dopo l’apertura di Snap-in Criteri di sicurezza locali → doppio clic su “Criteri Locali” → “Opzioni di sicurezza” → “Account: stato account Administrator”.
    A questo punto verrà aperta quest’ultima scheda, in cui sarà possibile selezionare la voce che apparirà come “Attivato”. Dopo aver confermato l’attivazione dell’account amministratore nascosto, si potrà chiudere la scheda.
  3. snapin Utenti e gruppi locali: anche questa volta sarà essenziale premere contemporaneamente i due tasti sulla tastiera: simbolo Windows + R. Successivamente: apparirà la finestra con scritto “Esegui” → su “Apri” → incollare lusrmgr.msc ecliccare “Ok”.
    A questo apparirà Snap-in Utenti e Gruppi Locali → doppio clic su “Utenti” → “Administrator” → a questo punto bisognerà togliere il flag su “Account Disabilitato”.

Accedere come Super Administrator in Windows 10

Dopo aver seguito una delle tre metodologie per attivare in Windows 10 il Super Administrator con privilegi illimitati, dovrete ricordarvi che per entrare in quest’ultimo account è necessario premere sulla tastiera: Ctrl, Alt e Canc.

Si aprirà un menù, con cui vi è la possibilità di cliccare “Cambia Utente”. Tra gli account proposti, se i procedimenti sono stati eseguiti con successo, ci sarà l’account “Administrator”, ovvero l’amministratore nascosto abilitato precedentemente.

Ricordatevi di utilizzare questo account solo per apportare le modifiche al computer, per mantenere i vostri file o la normale amministrazione del computer è sempre meglio usare un classico utente.

Come mettere in sicurezza l’account Built-in Administrator

Avendo chiarito come attivare l’account amministratore nascosto sul sistema operativo del colosso di Redmond, l’ultimo passaggio è quello di aumentare la sua sicurezza. Tutto quello che bisognerà fare è scegliere una password complessa per questo account.

Nonostante possa sembrare un consiglio banale, è molto più importante di quel che si pensi. Con l’utente Super Administrator non si avrà alcun limite sul computer, per questo motivo è indispensabile creare una combinazione di caratteri complessi per evitare che altri familiari possano accedervi.

In conclusione, abbiamo appena visto come sbloccare l’account administrator, un account che serve principalmente per armeggiare file e impostazioni che da un account normale non sarebbe possibile modificare, una operazione che porta con se moltissimi vantaggi ma anche qualche rischio, che va sempre calcolato quando utilizziamo il sistema operativo di Microsoft.