Utilizzare software di grafica
Software

Quali sono i migliori software per la grafica?

I software per la grafica si rivelano al giorno d’oggi fondamentali per tutti coloro che lavorano nel campo del graphic design, che mirano ad affinare le loro competenze nell’ambito del photo editing o nell’area dell’elaborazione digitale.

La suite Adobe è il non plus ultra tra i software per la grafica: tuttavia, non è adatta a tutti

Non c’è subbio sul fatto che Adobe Photoshop sia la soluzione più gettonata in materia di software per la grafica: i suoi potenti strumenti di fotoritocco sono in grado di modificare qualsiasi immagine in modo professionale. Lo stesso è in grado di fare anche Adobe Illustrator, per ciò che concerne le grafica vettoriale: la sua precisione nel campo creativo permette a chi se ne serve di poter esprimere liberamente tutto il suo talento anche per la customizzazione di oggetti di ogni tipo, per esempio le spille personalizzate (vedi su professionalpins.com come gestire la grafica).

Unico ostacolo? L’abbonamento mensile che presenta costi più alti della media. E, in tutta franchezza, molti non intendono pagarli. Si pensi ai novizi che vogliono muovere i primi passi nel settore del fotoritocco o chi è alle prime armi nel comparto del graphic design. Per apprendere i primi rudimenti e per fare pratica, di software per la grafica gratuiti e più semplici da usare ce ne sono a iosa.

Quali sono i migliori software per la grafica?

Ecco alcune proposte che meritano davvero una speciale menzione.

1. Krita

Un software di disegno digitale che ha nell’elevata versatilità il suo principale punto di forza, come dimostra la sua compatibilità con OS Windows, Linux e Mac. Nato come progetto iniziale nel 1999, nel corso del tempo si è evoluto al punto da essere preso come riferimento da innumerevoli professionisti nel campo dei fumetti e delle illustrazioni. I pennelli adatti a svariate tipologie di lavoro sono il fiore all’occhiello di questo programma che, tra le altre cose, dispone di vari filtri avanzati e di guide dettagliate per facilitare i compiti da portare a termine.

Feedback positivo lo merita di sicuro lo stabilizzatore del pennello, il cui scopo primario consiste nel realizzare linee morbide. Il top per i novizi che magari all’inizio hanno una mano incerta e tremante. Ottimi sia il supporto al disegno in HDR che alla modalità di colore CMYK. Insomma, la creazione di texture e di pattern non sarà mai stata così semplice, grazie a Krita.

2. GIMP

Di tutti i software per la grafica, forse è proprio GIMP l’alternativa più conosciuta alla Suite Adobe. Compatibile con OS Windows, con Linux e con Mac, questo programma ha dalla sua numerosi strumenti per migliorare le foto, oltre che per colorare le immagini. Idem per i tool di disegno. Il suo punto di forza risiede nel fatto che supporta un elenco infinito di formati e nella presenza di un file manager, la cui logica di funzionamento è tutto sommato analoga a quella di Adobe Bridge. Per iniziare con il piede giusto la propria carriera nel settore grafico, perché non partire proprio con GIMP?

3. Gravit

La soluzione ideale per tutti quelli che intendono cimentarsi nel campo del disegno vettoriale. Non è un caso se Gravit va per la maggiore tra chi, per lavoro, realizza tutto il giorno animazioni, illustrazioni e presentazione. La sua interfaccia utente è davvero intuitiva. Cosa che offre non pochi benefici in termini di funzionamento, dato che, una volta effettuato l’accesso al programma, sarà possibile decidere sin da subito che misure deve avere l’area di lavoro. Diversi sono a tal proposito i formati standard disponibili: tra i più noti vi sono di sicuro Facebook Cover o Blog Cover, più tutta una serie di modelli grafici preimpostati, concepiti ad hoc per riempire alla perfezione il display degli iPhone di nuova generazione.

Che dire poi dei tool che Gravit propone? Ve ne sono numerosi, ideati appositamente per la costruzione di immagini vettoriali e di diagrammi. Il taglierino, il tool per la selezione, la penna, il sistema di completamento automatico, le forme semplici e quelle composte vettoriali, fondamentali per l’unione di vari oggetti, permetteranno agli utenti di liberare il loro talento artistico e di dar sfogo a tutta la loro creatività.

Per concludere, Gravit è amato sia da chi muove i primi passi nel settore grafico che dai professionisti, perché consente di accedere ai propri lavori, a prescindere da dove ci si trovi. Questo è tutto merito del servizio Gravit Cloud. Infine, l’esportazione dei file può avvenire in diversi formati: bitmap, SVG o PDF.

4. Pixlr

Oltre ad essere un eccellente servizio online di fotoritocco, quindi assai comoda la cosa di non dover scaricare nulla sul proprio computer, è anche una valida app di elaborazione digitale, scaricata da milioni di utenti sia sui dispositivi iOS che su quelli Android. Il set di strumenti di Pixlr è davvero un gioiellino: sono infatti disponibili oltre 600 filtri che, una volta applicati sullo scatto fotografico, lo abbelliranno, rendendolo unico.

Creare collage, inserire bordi, aggiungere adesivi, applicare un effetto retrò è cosa di pochi secondi. Modificare la foto appena scattata con la fotocamera del proprio smartphone velocizza le procedure che portano alla condivisione della “foto perfetta” sui social network. Insomma, più che un software di grafica avanzata, Pixlr è la migliore soluzione per un fotoritocco da effettuare al volo.

5. Inkscape

Di tutti i software di grafica vettoriale, Inkscape è di certo uno dei più versatili, in quanto compatibile con OS Windows, Mac e Linux e con vari formati proprietari (PDF, PNG, GIF, JPEG, EPS e AI), oltre che uno dei più potenti, specie per quanto riguarda l’SVG.

Rispetto alle soluzioni della Suite Adobe, questo software per la grafica presenta sì un numero inferiore di strumenti, ma in quanto ai lavori in materia di RGB, in genere attinenti alla sfera del web, e a quelli di CMYK, relativi al campo della stampa, non sfigura affatto. Anzi.

6. Canva

Quando si tratta di creare loghi o marchi, Canva è di sicuro una delle prime risorse che viene in mente ai professionisti del settore. Occorre iscriversi gratuitamente a questo servizio web based e l’operazione è fattibile solo tramite il proprio account Facebook o mediante la propria casella di posta elettronica Gmail.

Di prodotti che possono rilevarsi utili, Canva ne ha davvero una miriade: post sui social media, progetti di successo, curriculum vitae, presentazione (disponibile anche in 16:9), inserzioni, eventi, loghi, intestazioni e-mail e molti altri ancora. Fatta la scelta, ci si potrà sbizzarrire in materia di personalizzazione del progetto con tutta una serie di strumenti professionali. Infine, sarà possibile effettuare il download della creazione finale o portare a termine la sua condivisione.

7. Launchaco Logo Maker

Chi sta iniziando a mettere mano alla creazione di loghi per la prima volta, troverà di sicuro molto utile questo servizio web based. Di set di colori, di forme e di icone ce ne sono davvero una sfilza. Seguire le guide dettagliate dei creatori dei font scelti e degli autori delle icone selezionate è scelta saggia ai fini della realizzazione di un logo di pregevole fattura.

Conclusioni

Selezionare in maniera accurata il software per la grafica è un aspetto fondamentale per muovere i primi passi nel comparto dell’illustrazione digitale.