Quanto è davvero importante sapere come scrivere un post di Facebook?

Potresti pensare: “Non mi serve imparare a scrivere un post di Facebook, perché tanto dipende da quanti soldi investo!”

E invece no. Perché? Prova a tornare a quelle 4 varianti: ti accorgerai che ognuna di esse è strettamente legata al come viene creato il contenuto. È vero. Una campagna dipende molto dal budget. Ma immagina. Il tuo budget, quindi i soldi, sono la benzina per la macchina. La macchina, che deve portarti da un punto A a un punto B, è il copy.

Quindi il contenuto del tuo post Facebook. Se fai il pieno a una Panda, quella Panda non andrà più forte di una Ferrari in riserva.

Quindi attenzione: quando scrivi un post di Facebook per vendere, stai costruendo la tua macchina da corsa.

Compreso questo, passiamo a capire quali sono i migliori consigli per scrivere un post Facebook con l’obiettivo di vendere prodotti o servizi.

Ricorda una cosa: parliamo di contenuti che devono creare un ritorno sull’investimento che stai facendo in Facebook. Scrivere per vendere su Facebook non ha mai direttamente a che fare con quelli che vengono chiamati “feel-good numbers”.

Tanti like. Tante condivisioni. Tanti commenti.

Tutti quegli indicatori che ti danno, alla vista, sensazioni positive. Quelli non sono indicatori economici. Non ti stanno dicendo se quei soldi che hai investito sui post di Facebook ti stanno rientrando in tasca o meno.

Morale della favola: niente gattini (a meno che non vendi gatti). Niente polveroni (a meno che non vendi Jeep). Niente polemiche inutili (a meno che non sei Sgarbi).

Bene.

Fino qui abbiamo:

  • Abbandonato le nostre velleità da influencer / viral marketer;
  • Capito che non esistono formule magiche per scrivere un post su Facebook efficace;
  • Scoperto che esistono 4 varianti per il successo di una campagna;
  • Capito che la qualità del copy per vendere (in questo caso di un post Facebook) è importante tanto quanto avere una macchina se devi andare da Milano a Napoli;

Scopriamo ora quali sono le migliori indicazioni per scrivere un post di Facebook con l’obiettivo di vendere prodotti o servizi.

Consigli da non ignorare

  1. Avere l’obiettivo (o gli obiettivi) chiaro/i in testa;

Che cosa vuoi ottenere dalla pubblicità su Facebook? In genere la risposta è sempre la stessa: nuovi clienti. Voglio avere nuovi clienti. Quindi, potresti pensare di usare Facebook come “banco del pesce”.

Per le offerte dei tuoi prodotti, per le promozioni.

“In fondo mi hai appena detto che va usato per vendere e che funziona, no?” Certo.

Ma (anche causa millantatori del settore, che negli anni hanno venduto il web marketing come strumento facile e veloce per ottenere clienti subito a poco prezzo) dimentichiamo una cosa fondamentale. Facebook non è un centro commerciale. È un social network. La gente non sta su Facebook per comprare.

Ci sta per guardare meme stupidi e foto di gattini. Non sta nemmeno cercando niente da comprare in quel momento.

Quindi: tieni a mente fin da ora che non puoi arrivare su Facebook e vendere subito.

Prima devi farti conoscere. Devi conquistare l’interesse e la fiducia delle persone. Dopo puoi pensare a vendere e quindi “fare clienti”. Questo vuol dire che i tuoi post di Facebook avranno DIVERSI obiettivi, a seconda di dove si trova l’utente in quella famosa scala mobile che va da “non so nemmeno chi sei” a “ti adoro e ti dò i miei soldi”.

  • Costruire la strategia di conseguenza

Se volessi usare una di quelle formule inflazionate del web direi “la strategia, questa sconosciuta”. 9 volte su 10 costruire una strategia che funzioni vuol dire niente più che usare il cervello. Hai una pizzeria in centro a Padova. Decidi di promuoverti su Facebook.

Hai letto da qualche parte che per attirare clienti bisogna creare dei prodotti di front-end, che si scaricano gratis da un sito facendoti lasciare i dati ecc…

E quindi cosa fai? Gli fai scaricare il menù? Gli regali L’e-book sui “7 segreti per cucinare una pizza formidabile”? A parte che potrebbe anche essere interessante. Ma…

Sicuro che sia il modo più veloce per vendere su Facebook? Se il tuo obiettivo finale è portare gente nella tua pizzeria, il tuo cliente non ha bisogno di passare per un e-book, un sito, un form dove lascia i dati. Ha bisogno di passare per una pizza.

Banalmente potrebbe bastarti una bella immagine di una pizza (magari non la margherita che non è proprio quella che attira di più), i tuoi contatti per prenotare e la geolocalizzazione in bella vista per avere riscontro da una sponsorizzata. Diverso è il discorso se sei ad esempio un consulente finanziario.

Lì c’è un muro di diffidenza molto più alto da abbattere, un impegno economico più importante e quindi una mole di informazioni più ampia. Che va creata anche dopo uno studio della concorrenza, data la saturazione del mercato in questo senso.