Quali sono i vantaggi della ricarica senza fili

La tecnologia ha fatto enorme passi da gigante nell’ultimo decennio, e ciò si può notare con grande evidenza negli smartphone, di anno ed anno sempre più all’avanguardia e con nuove funzionalità utili per gli utilizzatori.
Le novità principali riguardano sicuramente il display, sempre più grande di dimensioni e con risoluzione maggiore, il comparto hardware interno, con processori più performanti, potenti ed anche riguardo il componente specifico della batteria.

Quest’ultima ha subito notevoli miglioramenti negli ultimi anni, non solo dal punto di vista della capacità e quindi della durata, ma anche con i metodi di ricarica, con la nascita della ricarica rapida e della ricarica wireless, molto conveniente ed utilizzata da sempre più persone.
Scopriamo qualcosa in più a come funziona e come avviene la ricarica senza fili.

La ricarica wireless senza fili

E’ sicuramente una delle tecnologie più all’avanguardia e funzionali per quanto riguarda il mondo degli smartphone, in quanto permette la ricarica della batteria di essi senza dover necessariamente stare nelle vicinanze di una presa di corrente ed utilizzare appositi fili di ricarica o usb.

La ricarica wireless può avvenire infatti tramite appositi tappetini, dove appoggiare lo smartphone o anche tramite appositi docking station, degli strumenti portatili da sfruttare come caricabatterie quando necessario.
Attualmente, per quanto riguarda questo settore, sono due le principali tecniche che si occupano di ciò: WPC, che gestisce gli standard e che fornisce i propri servizi a numerose aziende come Nokia, HTC, Samsung ecc., e PMA, che sfrutta la ricarica induttiva ed utilizza diverse frequenze rispetto a WPC.

La ricarica wireless Qi necessita obbligatoriamente il contatto fisico con il dispositivo e utilizza una tecnologia induttiva risonante tra la stazione e il device, quindi tra caricabatterie portatile e smartphone. Anche il PMA sfrutta ciò, anche se con una frequenza diversa.

Il principale svantaggio di tale tecnologia di ricarica wireless è che i due dispositivi non devono essere troppo distanti; devono rientrare in un range che va dai 45 mm ai 4 cm.

Abbiamo visto nel dettaglio come funziona tale tecnologia sempre più diffusa ed utilizzata dalle multinazionali di smartphone. Elenchiamo ora brevemente tutti i principali vantaggi e benefici che apporta all’utilizzatore:

  • permette di ricaricare il proprio dispositivo anche fuori di casa, mentre si sta camminando, al cinema ecc.;
  • sfrutta stazioni di ricarica molto piccole come dimensioni e che non creano nessun particolare ingombro;
  • la velocità di ricarica è generalmente molto più rapida rispetto ad una classica ricarica tramite filo o presa di corrente. Si sta passando infatti dalle tre ore classiche a meno di un’ora per una ricarica completa;
  • non emette nessuna radiazione negativa per la propria salute;
  • la ricarica wireless è ormai utilizzabile su quasi tutti gli smartphone di qualsiasi azienda;
  • è una soluzione abbastanza economica, visto che i prezzi dei tappetini appositi o delle docking station sono molto contenuti.