Perché fidelizzare i propri clienti con le app
App

Perché fidelizzare i propri clienti con le app?

La fidelizzazione è la chiave del ritorno sull’investimento. Se hai una mentalità imprenditoriale, sai benissimo che non basta aprire un negozio, un ristorante o un’attività e sperare che i clienti arrivino.

Vanno incentivati a provare e, soprattutto, a ritornare. Il motivo per cui è necessairo riuscire a far tornare le persone e farle diventare clienti fedeli è semplice e matematico: il costo per la fidelizzazione di un cliente è molto inferiore a quello per acquisirne uno nuovo con le relative attività di web marketing.

Questo non vuol dire che un imprenditore debba concentrarsi solamente sulla fidelizzazione dei suoi clienti, ma deve riuscire a integrare le strategie per la fidelizzazione con quelle di web marketing per acquisire anche nuovi clienti, che in futuro potranno diventare clienti fedeli.

Secondo numerose analisi di mercato, l’acquisizione di un nuovo cliente costa circa 7 volte in più che mantenere e fidelizzare un cliente già esistente. Inoltre, un cliente che ha già acquistato nel tuo negozio, e quindi ti conosce e conosce i tuoi prodotti, è più propenso ad acquistare più merce rispetto a chi fa il primo acquisto.

Qualche conto al volo? Se la tua attività riesce ad aumentare il tasso di fidelizzazione del 5%,  puoi ottenere un profitto maggiore, con un intervallo che va da un quarto in più del precedente a quasi il doppio (il 95%, per essere precisi).

Quali sono i motivi che spingono un cliente fidelizzato ad acquistare di nuovo da te?

Se conosce già cosa offri e quali sono i prodotti o servizi presenti, non ha bisogno di cercare nuove informazioni sui competitor e rischiare di avventurarsi in un servizio peggiore. Ovviamente il cliente deve essere soddisfatto della tua offerta per poter riacquistare.

L’idea sarebbe superare le sue aspettative così, una volta conquistato, questo cliente questo potrà anche diventare testimonial del tuo brand, magari convincendo amici e parenti a diventare tuoi clienti.

  • Come fidelizzare i propri clienti?

Come già detto, chi ha un’attività non può pensare solamente di offrire servizi e prodotti di ottima qualità e sperare che i clienti ritornino. C’è la necessità di ipotizzare e mettere in atto una strategia per la fidelizzazione dei clienti, per coccolarli e farli sentire al importanti. Costruire un vero un legame “affettivo” con ogni cliente è la base da cui partire; oltre che fornire sempre le informazioni utili in modo chiaro e gentile, preoccuparsi delle esigenze del cliente, dimostrarsi sempre disponibili e affidabili.

Quali sono, quindi, le fondamenta per la fidelizzazione del cliente?

  • Creare una vera e propria relazione con il cliente, quasi un rapporto personale di amicizia. Il cliente sarà felice di ritornare da te se lo tratti con simpatia, gratitudine e gentilezza. Riuscirai a farlo diventare fedele al tuo brand perché saprà che capisci i suoi bisogni e saprai soddisfarli nel migliore dei medi.
  • Cerca di personalizzare la tua offerta, ad esempio sconti o omaggi speciali per il compleanno del cliente oppure la possibilità di acquistare nuovi prodotti in anticipo. Questo lo farà sentire speciale e sarà più propenso a ritornare da te.
  • Comunica tutto quello che fai, che siano offerte o eventi speciali. In questo modo i tuoi clienti si ricorderanno che esisti e sapranno quando venire da te per approfittare delle occasioni.
  • Collegato al punto precedente, se un cliente si sente considerato, magari perché riceve newsletter e messaggi su misura, è più disponibile a lasciare feedback e recensioni positive.
  • A tutti piace ricevere regali e con la raccolta punti, attraverso una tessera, puoi premiare i tuoi clienti per la loro fedeltà. Più i tuoi clienti acquistano e più punti ottengono, così da ricevere sconti, buoni o gadget speciali.
  • App per fidelizzare i clienti

La tecnologia degli smartphone ha permesso di sviluppare delle app che consentono di semplificare la fidelizzazione dei clienti. Possono essere utilizzate per qualsiasi attività, da quelle come negozi, ristoranti, a quelle più particolari, come ad esempio una squadra di calcio. In questo caso, non pensare che solo i top team di Serie A ne possano beneficiare: la chiave è avere una “fan base” ben strutturata.

Se c’è uno zoccolo duro di tifosi, si possono lanciare fidelity app anche per realtà più piccole, come fatto dai ragazzi di Bordercross per l’app della squadra di Trieste, in serie C. In altre parole, nello sport come nella quotidianità, avere dei clienti che fanno il tifo per te è la cosa che più conta.

Ma quali sono i vantaggi delle Fidelity App? Ecco i più importanti:

  • Smaterializzano le tessere fedeltà
  • Costano meno rispetto ai gestionali tradizionali
  • Sono adatte anche per un solo punto vendita
  • Danno visibilità sugli store internazionali online
  • Sono un canale di marketing diretto grazie alle notifiche Push
  • Permettono l’interazione perché il cliente può controllare in tempo reale i punti accumulati, il raggiungimento della soglia punti per ricevere un premio ed essere avvisato delle novità e delle promozioni personalizzate e non.

Insomma, sono uno strumento che ti consigliamo di prendere al più presto in considerazione per incrementare il tuo fatturato fin da subito.

Sul web ci sono già molti servizi preconfezionati, per usare da subito una fidelity app per la tua attività. Ogni servizio ha le sue caratteristiche particolari, che ti conviene valutare con attenzione per capire se fa al caso tuo. Quindi non fermarti ai primi 3 risultati di Google ma indaga anche in seconda pagina, se cerchi delle valide app per fidelizzare la tua clientela.