PC da gaming per la postazione a casa: consigli utili

Costruire una postazione da gaming a casa rappresenta il primo passo fondamentale per un’esperienza ludica appagante e di primo livello. E se i computer da gaming (https://www.pcassemblati.eu/128-pc-gaming-in-offerta) rappresentano senz’altro il cuore centrale dell’argomento, è altresì importante tenere in considerazione anche tanti altri aspetti, come ad esempio la scelta della stanza e le periferiche del PC, senza dimenticare ovviamente una lista di titoli capace di raccogliere i migliori giochi per computer.

Computer da gaming per la postazione a casa: le caratteristiche principali

Quali sono le caratteristiche principali che un PC da gaming deve possedere per rientrare a pieno diritto in una postazione da gioco in casa? Prima di tutto, va verificato il tipo di processore. Al momento, il mercato è dominato dai processori Intel e AMD: la scelta dovrebbe ricadere su un processore octa-core, in grado cioè di far lavorare fino a quattro core simultaneamente; dovendo poi scegliere tra Intel o AMD, il consiglio è di puntare da un lato sui processori di ultima generazione i5 appartenenti ad almeno la serie 8000, dall’altro sui Ryzen dalla quinta serie in avanti. La seconda caratteristica fondamentale è la scheda madre: in caso di acquisto di un computer da gaming assemblato, è indispensabile accertarsi che la scheda madre sia compatibile non soltanto con il sistema operativo selezionato in precedenza, ma anche con le altre componenti quali le slot per la RAM, il socket e il case. Terzo elemento da valutare con attenzione durante la fase di acquisto di un computer per giocatori è la memoria RAM. A questo proposito, il consiglio è di prendere in considerazione soltanto memorie che dispongano di un quantitativo minimo pari a 8 GB. Qualora poi il budget lo permetta, nulla vieta di selezionare memorie RAM più generose. Per quanto riguarda invece lo spazio di archiviazione, il suggerimento è di acquistare un PC da gaming che unisca entrambe le soluzioni oggi disponibili sul mercato, dunque sia HDD che SSD: la prima, infatti, offre ancora la migliore garanzia per il salvataggio dei dati, l’unità SSD è invece ideale per lavorare in perfetta simbiosi sia con i programmi del computer che con il sistema operativo stesso.

Le periferiche del computer da gaming

L’altra risorsa fondamentale per una postazione da gaming a casa è costituita dalle periferiche del PC. Gli esperti suggeriscono di destinare un’importante parte del budget al mouse da gaming: rispetto ai mouse tradizionali, si distingue per disporre dei tasti programmabili e di un mix tra sensibilità e connettività capace di fare la differenza in molti titoli da gioco. Oltre al mouse, va anche acquistata una tastiera professionale, con retroilluminazione RGB e tecnologia a pressione, oltre naturalmente alla possibilità di riprogrammare i tasti a proprio piacimento proprio come consente di fare il mouse da gaming. Infine, tra le periferiche del computer da acquistare si annovera il monitor da gioco. Il suggerimento è di prendere in considerazione soltanto i dispositivi che abbiano il supporto alla risoluzione 4K/UHD (o almeno alla risoluzione Full HD), oltre a una dimensione minima pari a 24 pollici.

Gli altri elementi di una postazione da gaming a casa

In questo terzo e ultimo capitolo del nostro approfondimento ci concentreremo su quali sono gli altri elementi da valutare in fase di progettazione della postazione da gaming casalinga. Occupa un ruolo preminente la stanza: occorre sceglierne una grande e spaziosa, con la presenza di una finestra o di un balcone in modo da raffreddare la temperatura del computer ed evitare che si surriscaldi in seguito a interminabili sessioni di gioco. Altro elemento importante è la sedia: fondamentale in tal senso che la postura sia corretta e rilassata. Il terzo fattore chiave è rappresentato dalla scrivania, da scegliere tra i modelli costruiti appositamente per il supporto dei PC.