Le web directory italiane sono ancora utili? Ecco dove trovarle e come utilizzarle

Per web directory si intende un particolare sito che elenca una precisa serie di risorse tematizzate. In altre parole, si tratta semplicemente di siti web che hanno lo scopo di segnalare altri siti web, blog o e-commerce, si tratta di un particolare strumento per ottenere il cosiddetto backlink. Lo strumento in questione era molto utilizzato in passato, prima che divenissero di largo utilizzo i cosiddetti motori di ricerca, tra i quali quello più famoso è sicuramente Google. Nonostante tutto però, le web directory vengono utilizzate anche oggi da tutti coloro che hanno bisogno di reperire un determinato argomento.

In poche parole, se si digita una determinata query su un qualsiasi motore di ricerca, appaiono in pochissimi secondi una marea di risultati che vengono strutturati in base al “page rank”, ovvero una pluralità di fattori che fanno apparire in prima pagina determinati siti piuttosto che altri. La web directory invece offre agli utenti un elenco puntuale di siti, tutti concernenti un determinato argomento, suddivisi in un ordine gerarchico in base al numero delle informazioni che offrono.

Perché usare le web directory

Se si ha la necessità di ottenere il miglior risultato in relazione ad un determinato dominio di interesse, nel minor lasso di tempo possibile, le web directory sono sicuramente un’ottima soluzione. Il motivo è semplice, nelle web directory infatti c’è una sorta di selezione a monte dei siti, in esse infatti vengono selezionati solo ed esclusivamente quei siti affini all’argomento oggetto di ricerca. In questo modo è possibile risparmiare ore ed ore di ricerche. In rete è piuttosto semplice trovare web directory italiane gratis in quanto rappresentano ancora uno strumento utile a migliaia di internauti.

Differenze tra motori di ricerca e web directory: quando usare l’uno o l’altro

In astratto non è possibile dire che le web directory siano uno strumento nettamente migliore o superiore rispetto ai motori di ricerca, per stabilirlo è sempre fondamentale stabilire cosa cercare nel world wide web. Se si ha intenzione di cercare un insieme di categorie di siti che parlano di un determinato argomento, allora le web directory possono essere sicuramente un’ottima opzione. Se invece, viceversa, si ha intenzione di leggere il contenuto di una determinata pagina, è sempre consigliabile utilizzare un motore di ricerca, come Google, Yahoo, Bing e altri ancora. Si tratta quindi di strumenti con finalità diverse seppur molto affini.

Tipologie di web directory

Nel mondo di internet in genere si distinguono tre tipologie di web directory:

  • Directory per blog: questi sono caratterizzati dal fatto che accettano solo ed esclusivamente i blog;
  • Directory di nicchia: essi invece accettano esclusivamente i contributi provenienti da siti web che appartengono ad un determinato settore. Questo significa che tali web directory forniscono meno link rispetto ad altri ma di una qualità sicuramente più elevata;
  • Directory locali: si tratta di particolari web directory che accettano esclusivamente siti che appartengono ad una determinata realtà geografica, ad esempio regione o città, in cui operano. In questo modo è possibile sia attirare nuovi clienti che appartengono ad un determinato luogo, sia coinvolgere la propria clientela mediante il marketing online locale.

I vantaggi delle web directory

Le web directory offrono molteplici vantaggi, esse in primis permettono di organizzare i contenuti del proprio sito, suddividendoli in categorie e sottocategorie permettendo così agli utenti di avvicinarsi sempre di più alle proprie richieste. È possibile distingue i vantaggi derivanti dall’utilizzo delle web directory in due macro categorie: vantaggi per gli amministratori dei siti web e vantaggi degli internauti. I primi infatti riescono ad ottenere, in genere, un maggiore traffico sulla propria pagina. I secondi invece hanno la possibilità di trovare, tra più siti omogenei, quello che risponde nel miglior modo alla propria ricerca.