I migliori programmi per creare una mappa mentale

Per svolgere un lavoro nel migliore dei modi è utile ricordare e appuntare tutti i dettagli e i processi che porteranno agli obiettivi finali prefissati. A tal proposito costruire una mappa mentale aiuta molto in questo processo: permette di visualizzare tutti gli elementi e passaggi da prendere in considerazione volta per volta.

Infatti, le mappe mentali sono una rappresentazione grafica dei pensieri: servono per prendere appunti e schematizzare concetti. Il punto di forza sta nel mettere per iscritto ciò che si pensa e si immagina in modo tale da visualizzarlo. Vedere concretamente stampato nero su bianco le proprie idee aiuta a metterle in pratica.

Questi schemi hanno delle caratteristiche di base che aiutano la memoria:

  • Devono essere colorati, con molte immagini per stimolare l’emisfero cerebrale destro: quello dedicato alla creatività, alla memoria, alla fantasia e all’intuizione.
  • Devono assumere una forma gerarchica in cui vi è un concetto centrale – il più importante – e diversi rami che dipendono da quelli che li precedono.
  • rami che si trovano sullo stesso livello sono associati tra di loro.

Esistono dei programmi che guidano alla creazione di una mappa mentale, in cui vengono schematizzate le varie idee e si sciolgono gli imprevisti che possono via via presentarsi.

  1. Mappa mentale Vs mappa concettuale
  2. Come aiutano le mappe mentali
  3. Programmi per crearle
  4. Applicazioni

Mappa mentale Vs mappa concettuale

È facile creare confusione tra mappa mentale e mappa concettuale, spesso si scambiano per sinonimi. In realtà, la prima è una rappresentazione dei pensieri e permette di creare associazioni repentine tra diversi fattori partendo da un elemento centrale. La seconda è la riproduzione di un pensiero razionale e viene utilizzata per descrivere processi e conoscenze con uno schema reticolare: si parte dai concetti e da questi si tirano fuori le relazioni esistenti tra essi.

Come aiutano le mappe mentali

Le mappe mentali permettono di tirar fuori un ragionamento da mettere in pratica in due fasi: si ragiona e si crea lo schema. Possono essere utili in tantissime situazioni lavorative, di studio, per memorizzare qualcosa o per pianificare.

Facciamo un esempio: analizziamo il mondo del web marketing. Se sono una strategist – mi occupo di individuare le strategie di business o di comunicazione – e ho bisogno di organizzare i contenuti del piano editoriale. Quindi, creo delle mappe mentali partendo dall’argomento principale da trattare collegando contenuti, tag e categorie.

Programmi per crearle

Anche in questo caso la tecnologia ci viene in aiuto. Possiamo benissimo realizzare la nostra mappa mentale a mano munendoci di colori, righello, matita e tanta creatività oppure optare per qualcosa di più professionale affidandoci a un software.

  • Freemind è uno dei più conosciuti e utilizzati. Completamente gratuito.
  • Aureoo offre una versione gratuita e una a pagamento.
  • Coggle, ideale per chi desidera realizzare una mappa semplice. Presenta una versione base gratuita e altre a pagamento.
  • Mindmeister consente di collaborare con il resto del team in modo tale che ciascuno possa introdurre le proprie idee.
  • Mind42 è gratuito, ma offre meno servizi rispetto agli altri.
  • Visuwods.com, partendo da una parola permette la creazione del resto della mappa. Si possono scegliere diverse connessioni grafiche. È presente solo in lingua inglese.
  • MindJet è il più utilizzato all’interno delle aziende. È a pagamento, ma permette di creare mindstorming, project management e meeting.
  • Blumind è semplice e gratuito. Le mappe possono essere esportate in diversi formati: JPG, SVG, PN e TXT.
  • Mindnode è disponibile per Mac e prodotti Apple.
  • Draw.io è adatto per le aziende e per i liberi professionisti. Consente la creazione dei template dei siti web, di grafici, diagrammi e schemi di qualsiasi tipo.
  • Spiderscribe, per utilizzarlo è necessario pagare un abbonamento, consente la cooperazione al progetto da parte di quante persone si voglia, senza porre limite di numero.
  • Wisemapping è gratuito per singoli privati, a pagamento per aziende e scuole.
  • The Brain – adatto per IOS, Windows e Linuz – permette la creazione di grandi mappe. Esiste sia nella forma gratuita che a pagamento.
  • iMindap, a pagamento, è un software per computer, offre soluzioni per studenti e professionisti. È una dei migliori tool presenti sul mercato.
  • Xmind è scaricabile in forma gratuita, ma nella versione a pagamento offre maggiori funzionalità tra cui salvare il risultato finale in PDF.
  • Bubbl.us, elementare e intuitivo, appropriato in ambito scolastico per una memorizzazione veloce e efficace.
  • Comapping, disponibile sia online che offline.
  • Litterature and Latte, MindMapFree, Lucid Chart, Popplet, Compendium, Gloomaps.com, Mindmup – integrato con Google Drive -, Creately.com.

Applicazioni

Dopo avere visto i software per realizzare le mappe mentali sul computer procediamo con l’analisi di alcune applicazioni per smartphone, tablet o Ipad.

  • Mindomo.
  • Mindmaple, a pagamento permette di creare grandi mappe.
  • Simplemind.
  • Bigmind.
  • Mental, disponibile per IOS, dopo avere creato il progetto è possibile salvarlo in PDF e inviarlo via email.
  • Mindmapper, molto apprezzato dagli studenti che preparano l’esame di maturità.