I costi e prezzi che devono apparire in un preventivo SEO che si rispetti

Importanti costi che devono essere considerati nella stesura di un preventivo SEO e le attività connesse

Quali sono i costi e prezzi importanti, quelli che necessariamente devono apparire all’interno di un preventivo SEO? È risaputo che un preventivo SEO non può essere redatto senza fare riferimento a tutte le attività che devono essere svolte per quel dato sito web: questo significa che nessuno può dire quali siano i costi specifici e universali, e che non è bene fare un preventivo SEO unico e valido per tutti. Qui trovi una panoramica molto interessante riguardante prezzi e costi SEO.

Il preventivo di un’attività SEO è una cosa seria, esattamente come seria è l’attività che va svolta per far arrivare in primo piano e quindi in prima pagina un’azienda per una data query: per questo motivo, esso è un documento che va redatto, magari anche dopo un colloquio conoscitivo seppur senza impegno tra il consulente SEO e il potenziale cliente. Per approfondimenti sul preventivo clicca qui.

In generale, comunque, all’interno di questo documento dovrebbero apparire delle voci specifiche, imprescindibili, che sono:

  • Analisi SEO: questo è un documento di analisi che in genere viene fornito al cliente, per fargli capire non solo gli obiettivi ma prima di tutto le difficoltà di partenza del sito web. Quando un sito viene analizzato da un esperto, quest’ultimo è sostanzialmente in grado di capire quali sono i problemi di struttura, codice, contenuto, e qual è il punto di partenza del sito dal punto di vista dell’attività: questo serve per definire anche le tipologie di intervento possibili e le soluzioni davvero efficaci per migliorare il posizionamento. L’analisi è un’attività che richiede dei tempi di produzione: per questo motivo, è anche fondamentale che essa sia fatta manualmente, su contenuti e codice, ed abbia un riconoscimento specifico;
  • Ottimizzazioni tecniche: sono quindi presenti anche le tipologie di attività che possono essere effettuate per affrontare e superare i problemi presenti sul sito e per rendere quest’ultimo autorevole e SEO friendly;
  • Ottimizzazioni relative ai contenuti: qui viene in qualche modo descritta l’attività relativa alle ottimizzazioni dei contenuti e delle pagine del sito, in modo da migliorare la competitività e quindi anche di trovare delle keywords più pertinenti all’attività del cliente;
  • Migrazione SEO: quest’attività è molto importante perché permette di non perdere tutto ciò che è stato acquisito nel tempo in fatto di posizionamento e di autorevolezza nel caso in cui si decidesse di rifare completamente il sito. Una sorta di backup, insomma, che richiede molto tempo ed anche molta concentrazione da parte del consulente SEO in quanto gli errori possono essere dietro l’angolo: se non si svolgesse una buona attività di migrazione e di controllo delle URL con reindirizzamento puntuale delle stesse, si rischierebbe di lasciare in SERP le URL del vecchio sito, avere errori 404 e quindi dover agire in un tempo successivo per risolvere questi problemi;
  • Monitoraggio nel tempo, con attività di consulenza e supporto al cliente: il consulente deve essere in grado di garantire la risoluzione di eventuali problemi che possono essere riscontrati nel tempo, e deve quindi farlo attraverso un’attività di check e di intervento pronto nel caso in cui sia necessario.