Google Trends: che cos’è e come ci può essere utile

Chiunque si affacci su quel vasto mare che è la rete, può facilmente notare come alcuni argomenti (topic) cominciano a rimbalzare sempre di più tra un post e l’altro fino a diventare di tendenza (trend) ed essere quindi etichettato come trend topic.

Può trattarsi di un avvenimento particolare, di un video divertente, insomma, in poche parole c’è un argomento che diventa virale in poco tempo ed è quindi più che mai opportuno parlarne ed arricchirlo di dettagli soprattutto se si lavora sul web. Diciamo che “bisogna battere il ferro finché è caldo”.

Figure dunque come il copywriter, il social media manager, il web marketer, lo youtuber, il blogger e così via sanno perfettamente che, tra i tanti strumenti messi a loro disposizione proprio dal web, c’è ovviamente Google Trends!

Ma di che cosa si tratta e come può essere utile per queste professioni e non solo? Ci si può poi scrivere un articolo di tendenza grazie a questo strumento? Per scoprire la risposta a queste domande non dovrete fare altro che proseguire con la lettura.

Google Trends: di che cosa si tratta in poche parole

Google Trends è uno degli strumenti più interessanti del colosso di Mountain View che, applicando la logica SEO, permette di capire se una certa frase oppure una determinata termine è cercata sul web e quanto. Ovvero, grazie ad un grafico, viene misurata la mole di ricerche su Internet che hanno questo argomento di tendenza (trend) come base.

Per poterne fruire vi basterà dunque crearvi il vostro account, un po’ come con il servizio di posta elettronica Gmail, ed analizzare l’andamento dei trend anche in diverse lingue e Paesi del mondo anche grazie al recente aggiornamento del 2015. Si sa, con la rete, siamo tutti connessi in ogni angolo del globo.

A livello più tecnico, vi troverete davanti una piccola barra dove potrete digitare delle determinate parole per vedere i loro “numeri” andando anche indietro nel tempo fino ad un periodo compreso tra uno e cinque anni. Non temete poi perché i dati sono aggiornati di ora in ora!

Per cercare poi le tendenze del momento senza inserire i termini manualmente, i cosiddetti hot trends, cliccate dunque su “tendenze nelle ricerche” e poi scegliete di agire come meglio credete per la vostra professione. Se poi non avete un computer sotto mano, non preoccupatevi, Google Trends è disponibile anche in versione mobile!

Come usare Google Trends per scrivere un articolo di tendenza

Una volta trovate dunque le parole più di tendenza con Google Trends, potrete dunque realizzare l’articolo più letto di sempre se saprete, ovviamente, giocarvele bene come un mazzo ben mischiato di carte.

Fate quindi molti riferimenti alla keyword in questione, anche se a volte possono risultare grammaticalmente incorretti, usate termini moderni, fate citazioni degne di nota, arricchite il tutto con le giuste immagini e dei link che riportano a video (anche YouTube va bene) oppure a testate giornalistiche (possibilmente molto quotate come La Repubblica) che parlano del medesimo argomento.

Naturalmente anche in questo caso, così come a scuola, cercate di non copiare eccessivamente e distinguetevi con una citazione colta che non guasta mai.