Cure termali: ecco le terme più belle del nord Italia

Un numero crescente di persone sceglie di partire in vacanza per abbinare un trattamento in un centro termale. Dal momento che si tratta comunque pur sempre di un viaggio, la scelta ideale ricade su una località capace di offrire un contesto naturale da sogno, oltre naturalmente a città e borghi da visitare. Se anche voi siete interessati alle cure termali e state organizzando una vacanza all’insegna del benessere, non perdete il nostro approfondimento sulle località termali più belle del nord Italia.

Cure termali in Trentino Alto Adige

Iniziamo dal Trentino Alto Adige, regione turistica per eccellenza sia in estate che in inverno. Tra le terme più belle del nord Italia si annoverano quelle di Merano, famose in tutto il mondo, perché sono tra le poche che riescono a unire sia la bellezza della struttura in sé che il comfort. Il centro termale di Merano è stato infatti realizzato quasi su misura, andando a rispettare quella che è la fantastica cornice naturale delle Dolomiti alle spalle della città di Merano.

In alternativa si può scegliere di soggiornare a Levico Terme, che in più offre la vista su uno splendido lago, dove ogni giorno le Dolomiti si specchiano. La cittadina di Levico è immersa nella suggestiva Valsugana, riconosciuta dalla GSTC (Global Sustainable Tourism Council, associazione fondata nell’anno 2010) come la prima destinazione turistica sostenibile al mondo. Sicuramente un motivo in più per organizzare una vacanza nel delizioso paese ottocentesco.

Cure termali in Veneto

Un’altra regione dove è possibile trovare le terme più belle del Nord Italia è il Veneto. Così come quelle di Merano sono famose in tutto il mondo le terme di Abano e Lazise. Abano Terme è soprannominata spesso come la regina delle località termali in Italia, anche perché i poteri terapeutici delle sue acque termali erano noti fin dal VII secolo prima della nascita di Cristo. Per maggiori informazioni, vi suggeriamo di dare uno sguardo a questo approfondimento su Abano Terme.

Se amate il lago di Garda e il paesaggio idilliaco dei suoi borghi, puntate invece su Lazise, tra le più apprezzate mete per chi soggiorna un weekend o più giorni in questa zona. La destinazione finale è il Parco termale di Villa dei Cedri a Colà, nei pressi appunto di Lazise. L’area verde si sviluppa complessivamente per 13 ettari, nei quali trovano posto un lago e alberi sempreverdi, oltre alla bellissima villa costruita nel Settecento. Le sue acque vantano l’attestato di proprietà terapeutiche dalla seconda metà degli anni Novanta.

Restando sempre in Veneto, l’ultimo centro abitato che vi consigliamo è Montegrotto. Il nome della località termale veneta deriva dal latino Mons Aegrotorum, letteralmente il monte degli ammalati, a testimonianza delle proprietà curative delle sue acque. Montegrotto non è famosa soltanto come centro termale, ma anche per il vivace centro storico, dove l’arte trova una felice collocazione. Qui, infatti, si trovano numerose opere realizzate in vero. A questo proposito, va ricordato che la località termale di Montegrotto subisce una chiara influenza dalla non lontanissima Murano, ribattezzata da molti come l’isola del vetro.