COME FUNZIONANO LE TRADUZIONI DI SITI WEB

“Un sito web è un contenitore di pagine web raggruppate sotto un unico nome”. È così che Web Tips, in modo molto semplice, definisce il sito web.

Le funzioni di un sito web possono essere di diverso tipo. Ad esempio, un sito di un privato permette di mettere a disposizione su internet contenuti come testi, immagini o video in maniera libera. Rappresenta l’opportunità di partecipare in maniera attiva alla vita pubblica, divulgando del materiale informativo, ricreativo, di tendenza per gli influencer (blog), e così via.

Inoltre, è possibile connettere il proprio sito personale al proprio profilo su un social network, incrementando, in questo modo, le possibilità per raggiungere più velocemente e più numerosi potenziali datori di lavoro, fans, o altri.

I professionisti, invece, utilizzano il loro sito per essere rappresentati nel web e per pubblicizzare prodotti e servizi offerti dall’azienda, entrare facilmente in contatto con eventuali clienti e vendere merce in rete.

Ogni sito nel web ha un proprio indirizzo, che è caratterizzato da una specifica forma come “nome.com”, e per accederci bisogna farlo attraverso un browser.

Un sito è composto da una pagina iniziale, detta homepage (che è anche la pagina principale) e da un certo numero di sottopagine. Come spiega Espresso Translations in questo articolo sulla traduzione di siti web, tradurre un sito web, può risultare, a volte, un lavoro molto lungo e complesso e quasi sempre fuori dalla portata del “fai da te”.

Ma vediamo nello specifico quali sono i motivi che convincono molte persone a tradurre il proprio sito web.

PERCHÈ TRADURRE UN SITO WEB IN ALTRE LINGUE?

Innanzitutto, va detto, che i motivi che spingono sempre più privati o aziende a tradurre i contenuti del proprio sito sono molteplici.

Quasi tutti, però, sono accomunati dal fatto che vivendo in un mondo globalizzato e altamente competitivo, per far conoscere sé stessi o il proprio commercio, a livello mondiale, è necessario riuscire a comunicare ed “arrivare” ad un pubblico sempre più vasto ed internazionale.

Prendiamo come riferimento, ad esempio, le attività che lavorano molto con e per gli stranieri, come gli hotel, i ristoranti, le agenzie turistiche, ecc. È fondamentale, per il bene dei propri affari tradurre i contenuti del sito web in due o più lingue e farsi conoscere anche al di fuori del proprio Paese. Lo stesso vale per i blogger o gli influencer che vogliono divulgare i propri contenuti oltre i confini nazionali.

Ma quale sistema usare per tradurre un sito web?

TRADUZIONE AUTOMATICA DI UN SITO WEB

Quello che bisogna innanzitutto chiedersi è se vogliamo necessariamente andare al risparmio o se la nostra priorità è quella di offrire al lettore un contenuto di qualità.

Nel primo caso si potrà ricorrere ai numerosi programmi di traduzione automatica che offrono il grande vantaggio di far risparmiare molto tempo e denaro, primo fra tutti Google Traduttore.

Di contro, però, c’è da dire che si tratta di traduzioni molto grossolane, che non assicurano un lavoro accurato e preciso e che richiedono necessariamente una revisione e un’ulteriore correzione manuale al testo tradotto.

Può sembrare assurdo ma i motori di ricerca stessi penalizzano, nella ricerca, i siti Web che hanno utilizzato Google Traduttore per la creazione del sito Web multilingue. Quindi il risparmio di denaro, in questo caso, è controproducente rispetto all’obiettivo di farsi conoscere tramite il web o di incrementare il proprio mercato anche all’estero.

TRADUZIONE MANUALE PROFESSIONALE DI UN SITO WEB

Un sito Web tradotto automaticamente sarà penalizzato da Google poiché risulterà sporco. Altro aspetto da non sottovalutare è anche quello che, presentando un sito web multilingue realizzato in modo grossolano, si dà di sé una prova di pigrizia.

Per tradurre al meglio un sito web è, dunque, sempre consigliabile ricorrere ad un traduttore professionale o, nel caso di un sito multilingue, direttamente ad un’agenzia di traduzione che possa garantire un lavoro simultaneo di traduzioni.

Mettere il proprio sito web nelle mani di un professionista del settore traduzioni, e madrelingua nella lingua verso cui si vuole tradurre il sito, assicura un lavoro finito preciso e pronto all’uso.

La traduzione manuale di un contenuto è sempre preferibile rispetto ad un tool di traduzione automatica, anche se richiede necessariamente un costo, dei tempi più lunghi e la ricerca di traduttori qualificati sulla lingua e sull’argomento d’interesse.