Unire video con Avidemux
Software

Avidemux: come creare un file unico da tanti file video

L’unione di più video in uno solo, è un’azione che talvolta diviene importante in quanto a fini lavorativi o anche amatoriali, si ha l’occasione di poter rendere un prodotto molto più bello da un punto di vista estetico e anche più facile da condividere.

Ad esempio, è necessario unire due video differenti o più video quando si sono girate le immagini con il proprio smartphone o con la propria fotocamera digitale e si vuole creare un formato unico magari per raccontare una storia, per creare uno spot oppure per fare una sorpresa a una persona cara.

Vi sono numerosi software che danno l’opportunità di utilizzare questo sistema facilmente attraverso anche un semplice clic, ma tra quelli più diffusi e migliori da un punto di vista qualitativo vi è Avidemux.

Avidemux, le caratteristiche

Avidemux è un software video molto diffuso per le operazioni di montaggio con la relativa applicazione di filtri, modifiche oppure ritagli. Viene distribuito con licenza libera GNU General Public License. Questo software può essere scaricato nella lingua che si desidera e ha una grandezza di circa 30 megabyte.

Una volta avviato il programma, ci si rende conto della sua semplicità e del fatto che è molto intuitivo. Per fare in modo che il software venga utilizzato con lo scopo di unire più file video, non bisogna fare altro che aggiungere diversi file entrando nella parte dedicata proprio all’aggiunta di file e poi successivamente salvare il filmato in un’unica soluzione.

Avidemux in pochi minuti, riesce a fare anche delle correzioni: video con qualità visive differenti, verranno trattati a seconda della specifica richiesta. Con Avidemux, per riuscire a unire i file video differenti è necessario scegliere dei file che abbiano la stessa estensione e probabilmente anche una dimensione video che possa essere simile.

Qualora ci dovessero essere delle differenze, il software Avidemux riuscirà a rendere le parti uguali, evitando di mostrare delle grandi diversità. Del resto, questa è una delle caratteristiche del prodotto che, in maniera gratuita, pratica e diretta, vi aiuterà ad avere la soluzione per qualunque tipo di errore grafico nell’unione di più formati visivi.

Le caratteristiche specifiche di Avidemux

Avidemux è un programma in grado di supportare diversi formati video come ad esempio MPEG, Quicktime, Avi oppure altri. Ci sono anche altri supporti che vengono letti da Avidemux, ma soprattutto nelle sue ultime versioni.

È un software scritto in C/C++ ed è indipendente dalla piattaforma, in quanto usa il toolkit grafico GTK +, generalmente viene utilizzato per Microsoft Windows, per Linux 64-bit ed esistono delle versioni in grado di riuscire a creare interfacce sempre innovative e pratiche.

Avidemux appartiene alla categoria degli Open source e dà l’occasione di potersi muovere nel mondo dei video, in maniera molto facile e contando su una tecnologia intuitiva e pratica.

La guida specifica per unire più file video con Avidemux

Per riuscire a unire facilmente dei video differenti con Avidemux, non bisogna far altro che scaricare l’Open source direttamente sul proprio computer, una volta scelta la versione del programma che risponde alle caratteristiche del sistema operativo del vostro prodotto.

Trovata questa soluzione, dovete necessariamente prendere tutti i file di riferimento e procedere con l’obiettivo di rendere l’unione più rapida possibile. Innanzitutto, bisognerà fare il download di Avidemux su un sito specifico e sicuro, meglio se quello ufficiale.

Una volta installato il software, bisogna avviarlo e capire qual è il suo funzionamento. Per unire due file video diversi o anche più file, bisogna cliccare innanzitutto sulla voce “file” del menù. Da lì bisogna aprire i video da unire.

Innanzitutto si aggrega il primo file e poi successivamente si aggiungono uno o altri file successivi. Tanti saranno i file da unire, tante saranno le operazioni di aggiunta. La stessa operazione quindi, richiede del tempo per l’elaborazione del video, prima di poter procedere con l’unione vera e propria.

La scelta del formato audio e quello di uscita

Una volta caricati tutti i video che comporranno il file unico che vogliamo realizzare, bisogna andare a selezionare il formato di uscita. È molto importante la scelta del formato di uscita perché si tratta di una selezione che andrà ad influire sulla visualizzazione del file da parte del lettore.

Quindi bisognerà impostare sia il video che l’audio in output. Solitamente è preferibile scegliere l’audio MP3. Una volta fatta questa operazione bisogna salvare il filmato finale con un nuovo nome, in modo tale da non confondersi.

L’encoding può chiedere diversi minuti e una volta arrivato al 100%, il file è pronto. Generalmente, se ci sono differenze tra i file caricati, il programma Avidemux tenderà a rendere tutto più semplice attraverso una renderizzazione che metterà a pari livello audio e video di tutti i file.