Assistenti vocali: cosa sono e come funzionano

Con il passare degli anni nel mercato si sono affermati sempre più assistenti digitali, ovvero particolari software che permettono di porre in essere svariate operazioni mediante dei comandi vocali. Uno degli assistenti vocali maggiormente conosciuti e utilizzati è Alexa, ovvero il dispositivo di intelligenza artificiale basato sul cloud di Amazon. Nello specifico, si tratta di un assistente vocale con il quale interagire, capace di creare un sistema smart grazie al collegamento con altri devices. Grazie ad Alexa è possibile trasformare la propria abitazione in unasmart home”: tutto ciò che occorre per poter funzionare è una connessione ad Internet particolarmente potente e stabile in modo da far comunicare l’assistente vocale con altri dispositivi intelligenti.

Come funziona Alexa?

Alexa, come già detto, è un assistente vocale che risponde ai comandi impartiti direttamente con la voce e recepiti tramite appositi microfoni posizionati sull’involucro esterno del dispositivo. È possibile chiedere di eseguire determinate operazioni come, ad esempio, accendere le luci, regolare la temperatura di un ambiente, o leggere le previsioni del tempo, mettere un po’ di musica, chiudere le tapparelle e moltissimo altro ancora. Ciò avviene grazie alla connessione Internet, che permette ad Alexa di intervenire sulle diverse apparecchiature alla quale è collegata, come una smart tv oppure un sistema di luci smart. Naturalmente, è necessario prima configurare Alexa attraverso un’apposita app, che consente anche di programmare gli altri dispositivi e impostare delle liste per le operazioni di routine. Inoltre, bisogna creare un account Amazon, che in aggiunta offre la possibilità guardare film tramite Amazon Prime Video o ascoltare i libri sulla piattaforma Audible. In conclusione, se hai intenzione di installare Alexa, ti conviene cercare una tra le migliori offerte internet casa in modo da poterla sfruttare al meglioe creare un ecosistema intelligente.

Cosa fa Alexa in casa?

Sono davvero tante le funzioni che Alexa può porre in essere all’interno di una casa o di un ufficio. Come si è detto, si tratta di uno strumento che, ove utilizzato bene, permette di rendere più smart la propria casa. Ad esempio, è possibile acquistare prese e ciabatte Wi-Fi alle quali collegare gli elettrodomestici tradizionali, per poterli accendere e spegnere solo tramite comandi vocali. Invece, gli interruttori e gli switch smart permettono di controllare le luci: non solo l’accensione e lo spegnimento (molto utile, ad esempio quando si sta a letto e non si ha un interruttore vicino) ma anche la regolazione dell’intensità. Per la temperatura, invece, serve un termostato smart, che ha il vantaggio di limitare anche gli sprechi di energia. Tuttavia, non sempre occorre aggiungere dei dispositivi. Ormai, è possibile trovare in commercio elettrodomestici smart. Ad esempio, sono molto diffuse le smart tv, che non richiedono l’utilizzo degli amazon firestick, in quanto hanno già Alexa integrata; oppure i robot aspirapolvere che funzionano autonomamente, pulendo le superfici solo grazie ai comandi vocali. Tutto questo significa che grazie ad Alexa è possibile non solo semplificarsi (e non di poco) la vita ma anche di combattere gli sprechi e gli eccessi che gonfiano le bollette a fine mese.

I vantaggi di avere Alexa in casa

Come accennato, sono davvero notevoli i vantaggi che possono derivare dall’istallazione in casa di Alexa o di un altro assistente vocale simile. Grazie ad Alexa, infatti, è possibile avere a disposizione, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 un assistente a completa disposizione. E non finisce di certo qui, grazie ad Alexa è possibile usufruire al meglio di altri strumenti smart eventualmente presenti in casa. Ad esempio, è possibile, mentre si è comodamente seduti sul divano, chiedere ad Alexa di avviare un film sulla smart tv connessa.