Affiliazione Amazon e social media: cosa è consentito fare

Il mondo dei social media è in continua evoluzione tra aggiornamenti e nuovi canali che consentono con un solo clic di poter condividere contenuti multimediali e testuali con la propria fanbase o community. Non solo, i social media oggi possono essere utilizzati anche come strumento per iniziare a guadagnare col programma di affiliazione di Amazon, ovvero per aumentare il traffico del sito e conseguentemente invogliare i propri followers ad acquistare i prodotti venduti sulla piattaforma del colosso più noto in tutto il mondo.

I social network come trampolino di lancio dell’affiliate marketing

L’uso dei social network per l’affiliate marketing diventa quindi una strategia per poter usufruire dei propri mezzi a disposizione e far crescere il proprio business soltanto tramite il traffico social. Tuttavia, ci sono delle linee guida Amazon specifiche da dover rispettare:

  • In primis i link di affiliazione possono essere distribuiti sui social media a condizione che l’account social sia gestito direttamente dall’affiliato che li posta. Gli affiliati, quindi, prima di condividere il link di affiliazione dovranno aggiornare le informazioni del proprio account nel centro di affiliazione indicando l’url del network dove compariranno i suddetti link;
  • Per ogni account social bisogna tener conto se sia già stato verificato o meno. Nel caso di twitter, per esempio, comparirà una spunta blu accanto al nome dell’utente se il profilo sia stato già verificato;
  • Presentare i link di affiliazione con un chiaro messaggio. Trattandosi a tutti gli effetti di pubblicità, bisogna presentarla come tale per garantire la massima trasparenza nei confronti degli altri utenti dei social network. Per esempio, è importante informare gli utenti che verrà applicata una determinata tariffa se effettueranno l’acquisto del prodotto tramite un link di affiliazione;
  • Il programma di affiliazione Amazon vieta di scrivere esplicitamente di acquistare tramite link per supportare la propria attività.

Link di affiliazione: chi non può condividerli

Non è consentita, invece, la condivisione di link di affiliazione Amazon sui vari social network agli affiliati Amazon e se non si è titolari dell’account che andrà a postare. Massimo divieto anche per gli affiliati Amazon che usano l’app di Facebook, dove per l’appunto non potranno distribuire i link di affiliazione.

2 canali social da usare per una strategia di affiliate marketing vincente

Tra i principali canali social che possano essere usati per incrementare le vendite tramite affiliate marketing figura Youtube, dove il link di affiliazione può essere inserito nel campo di descrizione del video in cui si testa il prodotto o brevemente lo si presenta. In questo modo ci si assicura di ottenere un buon numero di clic e al contempo aver preservato la propria immagine di credibilità verso il proprio pubblico (la trasparenza deve essere alla base di ogni azione di affiliate marketing!)

Il secondo canale con cui raggiungere un’ampia fascia di pubblico potenzialmente interessato ai prodotti proposti tramite programma di affiliate marketing è Facebook. Basta creare un contenuto accattivante con una foto ad effetto del prodotto et voilà… una volta condiviso il post sulla propria pagina o nel gruppo di cui si è admin, il numero di visualizzazioni e clic aumenterà e saranno in tanti ad approfittarne per concedersi un momento di “shopping online”.

Per aumentare la visibilità del post, inoltre, si può tener conto degli insights e cioè si va a verificare quale sia la fascia oraria in cui il pubblico sia più attivo in modo da postare proprio a quel determinato orario, assicurandosi così che il messaggio giunga a destinazione del target prescelto.

Infine, ci sono altri canali che valorizzano principalmente l’aspetto grafico, come Instagram, che possono essere utilizzati in modo efficace e funzionale, specie quando si ha un numero consistente di “seguaci”: basterà scattare una foto del prodotto di affiliazione, postarla sul proprio account e con una bella call to action conquistare i propri followers.